Ue: Dorigatti, senza avremmo un Paese più povero

Presidente Consiglio provinciale occorre essere almeno trilingue

(ANSA) - TRENTO, 26 MAG - "Senza Europa avremmo un Paese più povero: in un mondo così globalizzato siamo più forti se ci allarghiamo, se siamo solidali e se abbiamo più valori e meno banche, più etica e maggiori risposte alle aspettative di voi giovani". Così il presidente del Consiglio provinciale di Trento, Bruno Dorigatti, questa mattina in piazza Santa Maria Maggiore ai ragazzi diciottenni di quattro istituti superiori trentini, che fra un anno andranno a votare per la prima volta alle europee.
    L'incontro, tra le iniziative del festival annuale 'Siamo Europa', è stato per Dorigatti l'occasione per illustrare le iniziative del Consiglio per valorizzare il senso e l'importanza dell'appartenenza all'Europa. Ha suggerito poi ai ragazzi l'importanza di imparare le lingue straniere: "Quando mi trovo in Consiglio regionale a Bolzano 30 trentini su 35 mettono le cuffie, mentre i sudtirolesi capiscono indifferentemente italiano e tedesco: la conoscenza delle lingue è strategica, in Europa occorre essere almeno trilingue". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere