Auto importate, scoperta evasione Iva di 850.000 euro

Accertamenti dell'Ufficio dogane di Trento, una denuncia

(ANSA) - TRENTO, 24 APR - Scoperto dal Servizio antifrode dell'Ufficio delle Dogane di Trento un presunto commercio fraudolento di auto di provenienza comunitaria che ha generato un'evasione Iva di circa 850.000 euro. L'attività illecita - secondo quanto accertato dagli investigatori - è stata realizzata da una ditta individuale domiciliata prima a Trento e poi nella provincia di Matera.
    Secondo l'accusa, l'autore dell'illecito, denunciato all'autorità giudiziaria per violazione delle leggi in materia tributaria e successivamente rinviato a giudizio dal Gip, ha occultato tutte le fatture di acquisto intracomunitario, non ha mai effettuato versamenti Iva né ha mai presentato i modelli Intrastat e ha omesso la presentazione della relativa dichiarazione Iva per le annualità dal 2014 al 2016. A seguito di indagini bancarie è stato anche effettuato a suo carico un sequestro preventivo d'urgenza per circa 11.000 euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA