Cognome candidato errato, ristampate schede Senato

In extremis evitati possibili ricorsi

(ANSA) - TRENTO, 3 MAR - Per una lettera mancante nel cognome di uno dei candidati in Trentino Alto Adige sono state ristampate circa un milione di schede elettorali per il Senato.
    Risolto in extremis il problema, che avrebbe potuto portare ad eventuali ricorsi, questa mattina più della metà delle schede corrette sono già state distribuite ai seggi, assicurano al Commissariato del governo di Trento.
    Tutto è nato quando dai controlli effettuati alla Corte d'appello di Trento è stato verificato che il cognome del candidato di Liberi e Uguali per il Senato Gianni Ferdinando Bodini risultava stampato senza la lettera 'i'. Dopo una riunione con i coordinatori del partito, ieri mattina è stata presa la decisione di mettere da parte, per buttarle al macero, tutte le schede del Senato e ristamparle immediatamente correggendo il refuso. Le nuove schede sono state così consegnate in tempo ai Commissariati del governo di Trento e Bolzano per la distribuzione ai seggi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Videonews Alto Adige-Südtirol

Vai alla rubrica: Pianeta Camere