Giornata Ue patrimonio, in Alto Adige protagonista restauro

Tra villa romana Gries, vasi Settequerce e necropoli Nalles

(ANSA) - BOLZANO, 1 OTT - Gli affreschi e i capitelli della villa romana di Gries, i vasi di Settequerce, le urne della necropoli di Nalles elementi oggi della Giornata del patrimonio.
    Al deposito dell'ufficio beni archelogici a Frangarto l'interesse dei visitatori è stato verso il restauro e la conservazione dei reperti rinvenuti negli scavi in Alto Adige.
    "I reperti archeologici sono parte del nostro patrimonio culturale collettivo e costituiscono l'identità di un popolo.
    L'archeologia, però, senza il consenso della gente non vive e proprio per questo vengono organizzate conferenze e allestite mostre temporanee e permanenti, al fine di far conoscere e apprezzare le testimonianze del passato", afferma Catrin Marzoli, direttrice dell'Ufficio beni archeologici della Provincia, che assieme ai colleghi ha fornito delucidazioni e illustrato le particolarità dei reperti conservati presso il deposito di Frangarto, di cui è responsabile Roland Messner. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere