CasaPound: a Riva contesta la demolizione di Punta Lido

'Un oltraggio alla storia rivana'

(ANSA) - TRENTO, 11 MAG - "Giù le mani da Punta Lido": questo lo striscione affisso da alcuni militanti di CasaPound di Riva del Garda per contestare i progetti di modifica strutturali di Punta Lido.
    "Un oltraggio alla storia rivana - dichiara in una nota CasaPound di Riva del Garda - una scelta, quella dell'abbattimento della struttura di Punta Lido, dettata puramente da una volontà economica di pochi, tutta la comunità di Riva si sta mobilitando per impedire l'abbattimento di quello che rappresenta un pezzo importante della storia architettonica rivana e noi, come CasaPound, ci mobiliteremo con essa".
    "Sebbene riteniamo corretto - aggiunge Casapound - che le imprese del nostro territorio siano sensibili a modifiche volte a incrementare il turismo e offrire i migliori servizi, riconosciamo come elemento fondamentale la tutela degli elementi di valore che la nostra zona ci offre, gli stessi elementi che contribuiscono a rendere bella e turisticamente interessante la nostra città". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere