Coldiretti Trento, basta furti nei campi

Agricoltori chiedono telecamere e limitazione agli accessi

(ANSA) - TRENTO, 15 FEB - Gli agricoltori della Coldiretti, preoccupati per i continui furti nelle campagne tra Mattarello, Romagnano e Aldeno, si sono riuniti per individuare delle forme di difesa, come per esempio, il posizionamento di telecamere nei punti strategici della viabilità e di stanghe per limitare l'accesso ai fondi solo alle persone autorizzate. Proposte che gli agricoltori, che hanno già incontrato le forze dell'ordine, intendono condividere in collaborazione con gli amministratori pubblici. "Il fenomeno dei furti in campagna - spiega Coldiretti - è uno degli effetti della crisi in atto ed è oneroso per le vittime: i furti di motopompe, ad esempio superano i 50/60 mila euro e in un incontro avvenuto di recente 24 agricoltori si erano offerti di presidiare le proprie proprietà, sia sul territorio di Mattarello che in quello di Romagnano".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere