Vienna sospende sul doppio passaporto

Protesta a Bolzano la lega patria dei separatisti

(ANSA) - BOLZANO, 28 GEN - Sembra per il momento tramontare l'ipotesi del doppio passaporto Italia-Austria per i sudtirolesi. La sottocommissione per la questione altoatesina del Parlamento nazionale di Vienna, infatti, ha chiuso sine die la discussione sull'ipotesi di cambiare la legislazione sulla cittadinanza austriaca per dare questa possibilità alla minoranza di lingua tedesca dell'Alto Adige. A spiegare la decisione è stato il deputato dei Popolari Hermann Gahr. "Al momento - ha detto - in Austria mancano le necessarie convergenze a livello politico". Gahr, inoltre, non ha mancato di sottolineare che, dal punto di vista formale, una richiesta in tal senso non è mai giunta a Vienna da Bolzano. Gahr ha anche sottolineato che sarà di maggiore vantaggio per i sudtirolesi che Vienna continui ad esercitare la sua funzione di tutela nei loro confronti, sancita dai trattati internazionali. Queste parole hanno suscitato l'indignazione dei circoli più oltranzisti di Bolzano e in particolare della Lega patria Heimatbund.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA