Por Creo 2007-13, 2 mld investiti

Ben 6630 progetti finanziati e 4000 posti lavoro creati

Redazione ANSA FIRENZE

(ANSA) - FIRENZE, 12 OTT - Ben 6630 progetti finanziati, circa 4000 posti di lavoro creati e investimenti attivati per oltre 2 miliardi. Questo il bilancio del Programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale (Por Creo 2007-2013) in Toscana, che si è confermato come una potente leva di sviluppo per l'economia regionale, in attesa che la nuova programmazione 2014-2020 entri nel vivo, e del 15 ottobre quando la Regione darà il via a tre nuovi bandi. Nella passata programmazione il Por Creo ha permesso di dare un sostegno forte al mondo produttivo investito dalla crisi economica peggiore degli ultimi decenni e a favorire, anche in tempi di restrizioni della spesa, i processi di innovazione, ricerca e sviluppo, trasferimento tecnologico, ingegneria finanziaria, e per l'accesso al credito.
    La 'spesa pubblica' complessivamente prevista dal Por Creo per l'intero periodo di programmazione 2007-2013 è stata di 1.023 milioni di euro. Il programma puntava, oltre che su innovazione e ricerca, sulla competitività delle imprese e su uno sviluppo territoriale sostenibile. Le risorse complessivamente attivate a partire dal dicembre 2007, ammontano a 1.038 milioni di euro di contributo pubblico, circa il 108.5% del contributo pubblico totale previsto dagli assi prioritari del programma, grazie a risorse regionali aggiuntive utilizzate.
    Questo ha permesso di sviluppare complessivamente investimenti per 2.307.088.792 euro, inclusi 789.297.451 attivati nell'ambito degli strumenti di ingegneria finanziaria. Gli impegni dei progetti sono ammontati al 127%, i pagamenti all'88.38%. La spesa certificata è pari all'80.95%.
    I progetti finanziati sono 6.630, fra questi 2.730 progetti di investimento delle imprese; 2.975 progetti di investimento delle imprese realizzati con strumenti di ingegneria finanziaria, 392 servizi, 533 opere pubbliche. Fra le più significative realizzazioni, vi sono la Tramvia fiorentina (54 milioni per la realizzazione della prima linea), il People mover di Pisa (21,1 milioni), e il cosiddetto Nodo di Livorno (33 milioni). Gli effetti occupazionali finora prodotti dal Por sono considerevoli: l'attuazione degli interventi ha consentito la creazione di 4.079 nuovi posti di lavoro (rispetto ad un target atteso di 2.878), di cui 1.690 destinati a donne (1.481 previsti).(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in