Un fermato per cadavere trovato roulotte

In Versilia, vittima identificata per un'italiana quarantenne

(ANSA) - LUCCA, 22 NOV - C'è un fermato nell'ambito dell'inchiesta sul ritrovamento, avvenuto domenica 17 novembre, del cadavere di una donna in avanzato stato di decomposizione in una roulotte a Torre del Lago, in Versilia (Lucca). Si tratta di un 46enne che è stato rintracciato in provincia di Cosenza.  Omicidio e occultamento di cadavere, secondo quanto appreso, le ipotesi di reato per le quali la procura di Lucca ne ha disposto il fermo come indiziato di delitto.

La vittima è una quarantenne italiana, Chiara Corrado, originaria di Pisa: questa l'identità resa nota dai carabinieri che conducono le indagini. All'identificazione si è arrivati grazie a un tatuaggio che la donna aveva sulla spalla sinistra. Il fermato è Graziano Zangari, che aveva un rapporto conflittuale con la vittima con cui aveva convissuto. E proprio la relazione non semplice sarebbe stata individuata come il movente dai carabinieri.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere