Morto sotto treno: teste,ridevano di lui

Fotografo in stazione, ventenni sogghignavano dicendo 'Cretino'

(ANSA) - FIRENZE, 5 SET - E' morto nella notte all'ospedale di Careggi il giovane travolto e rimasto gravemente ferito da un treno a Castelfiorentino (Firenze) il 4 settembre, Marko Kaziu, 20 anni, a un passaggio a livello. Sulla vicenda però emerge un risvolto anch'esso grave. "Il treno lo ha travolto e ho visto dei ragazzi ridere di lui". Francesco Nigi, fotografo che si trovava nella vicina stazione ha scritto su Fb: "La cosa che mi ha veramente inorridito erano le persone che ci ridevano su", "tre ragazzi su venti anni che sogghignavano dicendo 'che cretino'" e "altri che ridevano nel sottopassaggio, mentre stavo andando via". Il giovane aveva scavalcato le sbarre e Nigi, andato sul posto per verificare cosa fosse successo e prestare soccorso, cosa fatta anche da altri passanti, commenta: "Indipendentemente dalle colpe e dalla negligenza del ragazzo nell'attraversare durante l'arrivo del treno, non si può ridere della probabile morte di una persona". Il sindaco Alessio Falorni aggiunge: "Recuperiamo la nostra umanità".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere