Maggio: Pereira nuovo sovrintendente

Sovrintendente uscente Scala dice sì a Firenze

(ANSA) - FIRENZE, 28 AGO - Alexander Pereira, sovrintendente uscente del Teatro della Scala di Milano, ha accettato la proposta per diventare nuovo nuovo sovrintendente del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. E' quanto si apprende a Firenze dove fonti assicurano che la trattativa tra il sindaco Dario Nardella e lo stesso Pereira si sarebbe conclusa positivamente con l'accettazione dell'incarico. Pereira succede, dopo un breve periodo di vacatio, a Cristiano Chiarot, che ha lasciato Firenze anche con polemiche legate proprio ai nuovi assetti del Maggio. L'accordo tra Nardella, che è presidente della Fondazione del Maggio, è stato raggiunto stamani mentre il sindaco di Firenze si trovava a Roma. Ora che la trattativa è andata a buon fine, la nomina di Alexander Pereira deve essere formalmente espressa e definita alla prossima riunione del consiglio di indirizzo della fondazione del Maggio, che risulterebbe fissata il 6 settembre. Si tratta di un nuovo consiglio che ancora non è stato completato nelle nomine dei suoi membri (ne manca uno) per cui è necessario che prima della riunione sia completato il board dei consiglieri per poter affrontare la scelta del nuovo soprintendente. La nomina di Pereira, una volta decisa dal consiglio di indirizzo, poi deve essere proposta al ministro dei Beni culturali per la ratifica. E' un atto che il ministero può fare in ordinaria amministrazione. Il sindaco Dario Nardella conferma che nell'incontro odierno il sovrintendente Alexander Pereira ha accettato la proposta di guidare per i prossimi cinque anni il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e che pertanto provvederà a presentarlo al Consiglio di Indirizzo nella prima seduta per la designazione. È in quella sede che Nardella, in qualità di presidente della Fondazione del Maggio Musicale, farà dichiarazioni ufficiali in merito. Inoltre, il sindaco fa sapere di aver già acquisito in un colloquio con il ministro Alberto Bonisoli il parere favorevole alla proposta, dopo che si sarà espresso il Consiglio di Indirizzo del Maggio. Sui tempi di arrivo di Pereira a Firenze, oltre alle decisioni e alle formalizzazioni di Maggio e Mibac, va considerato che il sovrintendente ha un contratto alla Scala di Milano in scadenza al prossimo febbraio. Pertanto, da Palazzo Vecchio si fa osservare che "le regole di ingaggio relative ai temi e agli aspetti tecnici e operativi di ingresso di avvicendamento saranno preventivamente discusse con il sindaco di Milano e Presidente della Fondazione Teatro alla Scala, Giuseppe Sala". Inoltre, tra Pereira e la Scala ci sarebbero state intese per una eventuale proroga fino a metà 2021. "Desidero innanzitutto esprimere la mia gratitudine al sindaco Dario Nardella che, insieme a Salvatore Nastasi, ha pensato al mio nome come a un'opportunità per il Maggio Musicale Fiorentino e che ha voluto propormi al Consiglio di Indirizzo come nuovo Sovrintendente". Lo ha detto in una dichiarazione diffusa tramite il Teatro del Maggio, Alexander Pereira."In attesa delle decisioni del Consiglio" di indirizzo del Teatro del Maggio Fiorentino "posso solo dire che questa nuova sfida sarebbe per me l'occasione di offrire una visione e un progetto per i prossimi cinque anni a un Teatro e a un Festival che svolgono un ruolo centrale nella vita culturale italiana, ma anche un nuovo inizio in una Città e una Regione meravigliose cui mi legano oltre all'ammirazione per il patrimonio storico, artistico e naturale, forti affetti familiari". "Mia sorella infatti vive da oltre trent'anni a Firenze - rivela Pereira - dove si era trasferita insieme al marito diplomatico, e dove, dopo la scomparsa di quest'ultimo, rimangono anche sua figlia e suo nipote, per cui tornare in questa città significa sempre anche ritrovare una parte della mia famiglia".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere