Mons. Giulietti, salvaguardare il Creato

"La Chiesa sia in prima linea" l'invito del presule

(ANSA) - PERUGIA, 18 FEB - "La Chiesa deve essere in prima linea nella salvaguardia del Creato, seguendo così Papa Francesco e la sua enciclica Laudato Si' dedicata alla custodia della casa comune": è quanto ha detto monsignor Paolo Giulietti, vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve e nominato alla guida della diocesi di Lucca, nel corso del convegno "Pellegrinaggio individuale e collettivo, luogo di custodia del Creato" che si è svolto nei padiglioni della fiera di Vicenza, nell'ambito della salone internazionale Koinè, la manifestazione per il settore religioso che racchiude edilizia di culto, arte sacra e artigianato per la liturgia di culto e devozione.
    "Siamo in un momento in cui tutti coloro che hanno a cuore l'ambiente, l'umanità che lo abita, devono impegnarsi per custodirlo secondo l'impostazione che ci dà la Genesi", ha detto ancora monsignor Giulietti. "In questo appuntamento - ha aggiunto - abbiamo parlato appunto come sia possibile per la comunità cristiana realizzare concretamente queste indicazioni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere