Evasero da domiciliari,arrestati a Massa

Procuratore, indaghiamo su cosa abbiano fatto fuori casa

(ANSA) - MASSA (MASSA CARRARA), 17 GEN - Sono tre le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal tribunale di Massa e scattate nei confronti di tre giovani ritenuti appartenere ad una delle bande dei Poggi. I tre sono in carcere da questa mattina con le accuse di evasione e lesioni gravi. Due sono fratelli e si trovavano ai domiciliari, a seguito di una sentenza della corte di appello di Genova. Sono evasi e poco prima di Natale, secondo gli inquirenti, si sono resi colpevoli di altri reati. In particolare due di loro sono indagati per lesioni gravi riguardo al pestaggio di un 44enne di Massa avvenuto il 13 dicembre 2018: l'uomo è morto tre giorni dopo e la perizia medico legale incaricata dalla procura deve dire se il decesso è legato all'aggressione. Il 44enne sarebbe stato picchiato per il controllo dello spaccio. A suo tempo i tre finirono a processo accusati di svariati reati, dalla detenzione illegale di armi alterate, all'estorsione, alla detenzione e fabbricazione di esplosivi, per fatti avvenuti nel 2015. Secondo gli inquirenti nel quartiere dei Poggi si era scatenata una guerra tra bande per il controllo dello spaccio. Una guerra segnata da attentati a scopo intimidatorio contro le abitazioni e le auto dei 'nemici' a colpi di pistola e accoltellamenti. Su loro grava una condanna della corte di apepllo di Genova di cui aspettano l'esito del ricorso in Cassazione. Nell'attesa due dovevano stare alla detenzione domiciliare. Un terzo è sottoposto alla sorveglianza speciale. Ora sono in carcere.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere