Rifiuti:25 indagati e sequestro impianti

In Toscana e Marche per smaltimento apparecchiature elettroniche

(ANSA) - CORTONA (AREZZO), 3 SET - Violazioni della normativa ambientale e mancata sicurezza nei luoghi di lavoro: questi i reati che hanno portato alla denuncia di 25 persone e al sequestro di 132 tonnellate di rifiuti e di 3 impianti di smaltimento, 2 dei quali completamente abusivi. L'indagine, denominata 'Electronic waste', è stata condotta dai carabinieri del nucleo investigativo di Arezzo e del Noe di Firenze, e coordinata dalla procura della Repubblica di Arezzo, che hanno operato in Toscana e nelle Marche.
    I militari avrebbero accertato i reati nell'ambito di attività connesse al recupero di apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, da parte di aziende e soggetti privi delle necessarie autorizzazioni o, comunque, in violazione delle norme di legge che regolano il settore. L'inchiesta è partita da alcuni accertamenti dei militari di Arezzo nei confronti di due italiani che, in un capannone apparentemente abbandonato della periferia di Cortona (Arezzo) avevano allestito un'attività di gestione dei rifiuti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere