Meccanismo anti alluvione per Vasari

Esercitazione in S. Croce, in 10 secondi opera sollevata 3,5 mt

(ANSA) - FIRENZE, 5 MAG - Nel caso di una nuova alluvione a Firenze, l'Ultima cena di Giorgio Vasari, dipinto custodito nel Cenacolo di Santa Croce a Firenze, potrà essere salvato attivando, con una leva, il meccanismo che ne garantirà la messa in sicurezza in una decina di secondi. E' quanto mostrato oggi nell'ambito di una esercitazione.
    La protezione, è stato spiegato, è garantita da un meccanismo, progettato da Sertec e dai tecnici dell'Opera di S.Croce con GeoApp, 'spin off' dell'Università di Firenze. In caso di emergenza, basterà una sola persona che, con la leva, attiverà il sistema di sicurezza della tavola, che pesa 600 chili, sollevandola di 3 metri e mezzo e consentendole così di raggiungere i 6 metri di altezza, quota superiore di un metro al battente dell'alluvione del 1966. Allora l'opera del Vasari rimase per ore immersa nell'acqua e nel fango. A salvare l'opera, anche attraverso un processo di asciugatura molto graduale, fu Umberto Baldini, allora direttore del laboratorio di restauro della Soprintendenza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere