Incinta si licenzia per Comune, è a casa

A Massa saltano bilancio e assunzioni, rischia parto prematuro

(ANSA)- MASSA (MASSA CARRARA), 1 GEN - La crisi ormai quasi dichiarata al Comune di Massa ha impedito l'approvazione del bilancio consolidato che avrebbe sbloccato il piano delle assunzioni entro il 2017 e così ne saltano 4 per altrettanti farmacisti due dei quali, impiegati in farmacie private, si erano già licenziati. Tra questi una donna di 35 anni, incinta di due gemelle, che ieri sera, alla notizia della mancata approvazione del piano, ha accusato un malore rischiando un parto prematuro. Lei sognava la "stabilità". "L'hanno fatta licenziare - ha detto il compagno - e adesso la lasciano senza un lavoro. Stiamo valutando di ricorrere a vie legali". I farmacisti rientravano in una graduatoria del 2010, ancora valida. L'assessore al personale, Silvana Sdoga, fa sapere che l'Amministrazione proverà "a parlare con gli ex datori di lavoro" per un possibile rientro "provvisorio". Il sindaco Pd Alessandro Volpi ha tentato per 6 volte, l'ultima ieri sera, di far approvare il bilancio e le assunzioni ma ormai è senza maggioranza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Antonio Belsole - PEF Italia

Pef Italia, a gennaio due giornate per ripensare il futuro energetico

Attese 250 persone a Madonna di Campiglio, tra gli ospiti anche Don Mazzi e i vertici delle imprese green. L'azienda fiorentina lancia il progetto “Pef Power” per fornire energia pultia su tutto il territorio nazionale.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere