Uccide la moglie e tenta il suicidio

Alcuni mesi fa era salito su impalcature Duomo per protesta

Un uomo di 53 anni, Rosario Giangrasso, ha ucciso la moglie e poi ha tentato di suicidarsi. E' accaduto stamani a Scandicci, nel Fiorentino. Nel luglio scorso l'uomo, disoccupato, per protesta, era salito sulle impalcature della cupola del Duomo di Firenze. La coppia ha due figli che, al momento della tragedia, non erano in casa. A dare l'allarme la figlia più grande, sedicenne, appena rientrata. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118 che hanno trasferito l'uomo in ospedale. Secondo una prima ricostruzione, la figlia, rientrata a casa, avrebbe trovato il padre sanguinante in camera da letto. La madre, ormai priva di vita, era invece in un'altra stanza. La donna sarebbe stata strangolata con l'utilizzo di fascette da elettricista. L'uomo, dopo l'omicidio, invece si sarebbe tagliato le vene con coltelli presi dalla cucina. Giangrasso, sarebbe fuori pericolo di vita.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Antonio Belsole - PEF Italia

Pef Italia, a gennaio due giornate per ripensare il futuro energetico

Attese 250 persone a Madonna di Campiglio, tra gli ospiti anche Don Mazzi e i vertici delle imprese green. L'azienda fiorentina lancia il progetto “Pef Power” per fornire energia pultia su tutto il territorio nazionale.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere