Blitz Greenpeace contro fazzoletti Tempo

Stop a prodotti che 'usano e gettano' foresta boreale

(ANSA) - LUCCA, 4 OTT - Questa mattina attivisti di Greenpeace Italia sono entrati in azione ad Altopascio (Lucca), presso il quartier generale di Essity, proprietaria di marchi come Tempo e Tena, per chiedere all'azienda di eliminare dalla propria filiera i fornitori coinvolti nella distruzione di aree importanti della Grande Foresta del Nord in Svezia, Finlandia e Russia. E' quanto si legge in una nota a firma di Greenpeace. Mentre cinque attivisti hanno portato all'ingresso del palazzo di Essity la riproduzione gigante di una confezione di pacchetti di fazzoletti con la scritta 'Il peggiore di tutti i tempo', denunciando come l'uso di polpa di cellulosa derivante da foreste ad alto valore di conservazione stia 'consumando' la foresta Boreale, altri attivisti hanno trasmesso il rumore della foresta che viene tagliata e aperto un banner con la scritta 'La foresta vale più di un fazzoletto'. In una nota l'azienda afferma la propria "sostenibilità": "Essity - spiega il comunicato - utilizza fibre di legno che includono sia fibre riciclate sia vergini".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere