Prostitute, clienti rischiano arresto

A Firenze ordinanza in vigore da domani

(ANSA) - FIRENZE, 14 SET - A Firenze i clienti delle prostitute rischiano l'arresto fino a 3 mesi o una ammenda fino a 206 euro: i provvedimenti che potranno scattare in base a quanto prevede l'ordinanza firmata oggi dal sindaco Dario Nardella e che entrerà in vigore da domani. Con l'ordinanza si istituisce il divieto di chiedere o accettare prestazioni sessuali a pagamento. Non è necessario aspettare la consumazione dell'atto: gli agenti della polizia municipale, sia in borghese che in divisa accerteranno se c'è stata una richiesta, un consenso o un accordo su una prestazione sessuale a pagamento. In questo caso scatterà la denuncia per il cliente sulla base dell'articolo 650 del codice penale per violazione di una ordinanza delle autorità. Non sono previste sanzioni per chi offre la prestazione, a meno che non ricorrano altre violazioni di legge.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Antonio Belsole - PEF Italia

Pef Italia, a gennaio due giornate per ripensare il futuro energetico

Attese 250 persone a Madonna di Campiglio, tra gli ospiti anche Don Mazzi e i vertici delle imprese green. L'azienda fiorentina lancia il progetto “Pef Power” per fornire energia pultia su tutto il territorio nazionale.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere