Auto in fiume nel Pisano, almeno 3 morti

Vettura ha sfondato parapetto ed è finita nel Serchio

(ANSA) - PISA - I vigili del fuoco del nucleo elicotteri di Arezzo hanno individuato il corpo del terzo romeno coinvolto nell'incidente stradale di ieri notte quando un'auto ha sfondato il parapetto di un ponte, a Ripafratta, nel Pisano, per cause ancora in corso di accertamento ed è finita nel fiume Serchio. Nell'impatto sono morti tutti gli occupanti: due cadaveri sono stati avvistati e recuperati già ieri all'interno dell'abitacolo ma il terzo è stato avvistato oggi. Dopo l'avvistamento sono partite le operazioni di recupero. La scoperta è stata fatta dai vigili urbani di San Giuliano Terme in servizio per un giro di perlustrazione nella zona. Sul posto erano giunti anche gli amici e parenti di tre uomini che ne avevano denunciato ieri sera la scomparsa. 
    Il recupero dell'auto è risultato particolarmente difficoltoso anche perché, secondo i soccorritori, il ponte non è in grado di sostenere il peso di un'autogru. Si è proceduto quindi con l'uso dei verricelli e di alcuni 'palloni' per riportare la macchina in linea di galleggiamento. Uno dei cadaveri è stato ritrovato sul sedile posteriore dell'auto, l'altro al posto di guida con le cinture allacciate. Il veicolo aveva i vetri sfondati. Ancora non chiare le dinamiche dell'incidente: l'auto, secondo quanto ricostruito, viaggiava a forte velocità ed il punto in cui ha sfondato il parapetto del ponte è distante qualche decina di metri dalla loro abitazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere