Viola lascia guida Monte Paschi Siena

A.d. manterrà funzioni fino all'arrivo del suo sostituto

(ANSA) - MILANO, 8 SET - L'amministratore delegato di Mps, Fabrizio Viola, ha raggiunto un accordo per lasciare la guida della banca. Lo si legge in una nota della banca diffusa al termine del consiglio d'amministrazione. Il cda di Mps "ha avviato il processo per la successione dell'Amministratore Delegato" Fabrizio Viola "con l'obiettivo di arrivare in tempi molto brevi al suo insediamento". Viola "manterrà le funzioni" fino all'individuazione del suo sostituto.
   L'uscita di Fabrizio Viola da Mps ha colto completamente di sorpresa anche i vertici della Fondazione Mps. Secondo quanto si apprende, ma nessun commento ufficiale al momento è uscito da Palazzo Sansedoni, dalla banca non sarebbero arrivati segnali e neppure ipotesi di una soluzione così. Lo stesso presidente Marcello Clarich avrebbe appreso delle dimissioni dell'ad dal comunicato della banca.  L'andamento della situazione del Monte dei paschi di Siena, dopo le dimissioni dell'amministratore delegato Fabrizio Viola e nell'imminenza dell'aumento di capitale "è sotto controllo". Lo riferiscono fonti del Ministero dell'Economia, sottolineando che, come già annunciato dalla stessa banca, la nomina del nuovo a.d dell'istituto senese avverrà in "tempi brevi".

"Non credo che inciderà sul piano". Così l'amministratore delegato dimissionario di Mps, Fabrizio Viola, ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano se pensava che la scelta di dimettersi potesse in qualche modo influire sul piano di risanamento della banca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere