F1: Andretti cittadino onorario di Lucca

Dove la sua famiglia arrivò in esilio dall'Istria negli anni '40

(ANSA) - LUCCA, 8 FEB - Il pilota automobilistico italo-americano Mario Andretti, leggenda vivente delle gare in pista, riceve martedì 9 febbraio la cittadinanza onoraria di Lucca, città a cui la sua famiglia rimase sempre legata dopo l'esilio dall'Istria. Andretti è stato un celebrato campione di Formula 1 e di Formula Indy nonché vincitore di numerose gare. Non tutti sapevano però del suo legame con Lucca. Arrivato come esule istriano con la famiglia negli anni '40, trascorse l'infanzia nella città toscana prima di emigrare in America. Il legame del pilota automobilistico con Lucca è stato riscoperto dal presidente del consiglio comunale Matteo Garzella che ha invitato Andretti in città, in occasione del Giorno del Ricordo, dedicato proprio agli esuli istriani, fiumani e dalmati e alle vittime delle foibe. Il 9 febbraio alle 18.30 a Palazzo Santini al pilota sarà conferita la cittadinanza onoraria. Mercoledì 10 febbraio alle 16.30 parteciperà alla cerimonia per il Giorno del Ricordo nell'ex Real Collegio di Lucca dove alloggiavano gli esuli.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Rudi Baldi - Beagle di Torrimpietra

Da Fonteposca a Beagle di Torrimpietra: Rudi Baldi è una certezza nel panorama cinofilo internazionale

«Qualità e quantità non vanno di pari passo quando si parla di beagle: meglio averne pochi, ma di eccellenza - spiega l'allevatore toscano - un'attività del genere va fatta solo per passione»



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere