Alla Leopolda Renzi incontra operai Ast

Con lui i ministri Poletti e Madia e Marina Sereni

(ANSA) - FIRENZE, 26 OTT - Il premier Matteo Renzi sta incontrando i lavoratori della Ast di Terni giunti alla Leopolda per chiedere il sostegno del governo alla vertenza aperta contro i licenziamenti all'acciaieria ternana. All'incontro partecipano anche il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, quello delle riforme Marianna Madia, il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo e il vicepresidente della Camera, Marina Sereni, deputata umbra. 
   

A manifestare, fin dalla prima mattina, un gruppo di lavoratori dell'Ast di Terni. I lavoratori sono arrivati con un pullman e alcuni mezzi privati. Hanno uno striscione con scritto 'Non ci stiamo'.

"Vogliamo qualche risposta non solo passerelle. Chiediamo l'intervento del governo". E' quanto affermano lavoratori e rappresentanti sindacali raccolti dietro lo striscione dell'Ast di Terni, quello stesso che alcuni di loro ieri hanno portato alla manifestazione nazionale della Cgil. La protesta di oggi, tuttavia, precisa Fabio Benedetti della Uilm di Terni, è unitaria. "Siamo qui in rappresentanza dei lavoratori di tutta l'azienda", afferma. "Non vogliamo lo smantellamento dell'azienda", rileva un altro lavoratore convinto che una delegazione sarà ricevuta da Renzi. "La sua segreteria - spiega - ha detto che la delegazione sarebbe stata accettata". Davanti alla Leopolda, intanto, continuano a gridare slogan come "Siamo noi, siamo noi, la città dell'acciaio siamo noi".

 "Renzi ci ha detto che da oggi si impegnerà in prima persona e sarà pronto a riconvocare un tavolo immediato a seconda di come andrà l'incontro di mercoledì tra l'ad di Ast e il ministro Federica Guidi". Lo ha detto ai lavoratori dell'Ast davanti alla Leopolda, aiutandosi con un megafono, Emilio Trotti (Fim Cisl) appena terminato l'incontro con il premier. Tra lunedì e venerdì Renzi "si è impegnato a riconvocare le parti con una delegazione ristretta perchè sia più operativa possibile".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Rudi Baldi - Beagle di Torrimpietra

Da Fonteposca a Beagle di Torrimpietra: Rudi Baldi è una certezza nel panorama cinofilo internazionale

«Qualità e quantità non vanno di pari passo quando si parla di beagle: meglio averne pochi, ma di eccellenza - spiega l'allevatore toscano - un'attività del genere va fatta solo per passione»



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere