19 marzo, 14:58 Primopiano

Tunisi si risveglia 'in guerra'

Il giorno dopo l'attacco terroristico, il presidente tunisino mobilita l'esercito e la polizia

© ANSA/EPA
L'esterno dell'obitorio dell'ospedale Charles Nicolle a Tunisi © Ansa

'Siamo in guerra". Lo ha detto oggi il presidente tunisino Beji Caid Essebsi durante una riunione del Consiglio superiore delle forze armate convocata dopo l'attentato di ieri al museo del Bardi di Tunisi. Per "sradicare il terrorismo" sono state mobilitati l'esercito e la polizia, ha aggiunto il presidente citato da Le Monde.

Sarebbero 11 gli italiani rimasti feriti nell'attacco di ieri al museo del Bardo. Lo ha detto il ministro della Sanità tunisino Said Ayadi specificando la nazionalità delle vittime dell'attentato. Oltre agli italiani sono rimasti coinvolti 9 tunisini, 11 polacchi, 8 francesi, 5 giapponesi, 1 russo, 1 tedesco e 2 sudafricani. La lista completa è stata pubblicata dall'emittente privata Radio Mosaique.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Tutte le foto