14 dicembre, 11:09 Primopiano

Buddisti manifestano a Roma contro il Dalai Lama

Proteste della comunità Shugden: accusa il Dalai Lama di persecuzione religiosa

Due giorni di proteste a Roma contro il Dalai Lama, ospite del summit mondiale dei Nobel per la pace che si svolge nella Capitale. La comunità internazionale Shugden, organizzazione di Buddisti Shugden, accusa il Dalai Lama di persecuzione religiosa e violazioni dei diritti umani.

"Nelle comunità tibetane in esilio - spiegano i manifestanti - in India, così come in altri Paesi, i tibetani sono tenuti a prestare giuramento pubblico di abbandono della loro fede buddhista in Shugden, che nel mondo è praticata da 4 milioni di credenti e che il Dalai Lama stesso ha praticato fino all'età di 50 anni, e inoltre non possono associarsi con i praticanti di Shugden. Coloro che rifiutano di prestare tale giuramento debbono affrontare ostracismo e discriminazione. Il Dalai Lama ci perseguita e ha rifiutato ogni richiesta di dialogo con noi: ecco - concludono - perchè siamo qui, pacificamente, come ci è stato riconosciuto in ogni parte del mondo in cui abbiamo manifestato".

Tutte le foto sono di MASSIMO PERCOSSI

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Tutte le foto