Libia, Siala chiede rinvio missione Ue

A Tripoli i primi soldati turchi. Usa, dialogo unica via

(ANSA) - ROMA, 6 GEN - Il ministro degli Esteri del governo di Tripoli, Mohamed Siala, ha affermato alla tv "Libya Al Ahrar" che il governo di accordo nazionale ha chiesto alla delegazione Ue, un rinvio della missione a Tripoli, programmata indicativamente per domani, 7 gennaio. La missione diplomatica europea, guidata dall'Alto rappresentante Joseph Borrell e dai ministri degli Esteri italiano, francese, tedesco e britannico dovrebbe approdare nel Paese nordafricano per tentare di ottenere un cessate il fuoco e la ripresa dei colloqui tra le due fazioni in conflitto, il governo di Tripoli riconosciuto dalle Nazioni Unite del premier Fayez al-Sarraj e il generale Khalifa Haftar. Intanto questa mattina il comandante della Backup Force dell'esercito di Tripoli, Nasir Ammar, ha detto ad Al Jazeera che un gruppo di elite di soldati turchi specializzati in radar jamming e difesa aerea sono arrivati a Tripoli. L'ambasciata degli Stati Uniti in Libia condanna fermamente l'escalation militare e fa appello al dialogo tra le forze in campo.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie