Trump ordinò chiusura confine Messico

Nyt, poi fu dissuaso ma iniziò purghe collaboratori contrari

(ANSA) - WASHINGTON, 2 OTT - Lo scorso marzo in una riunione nello studio Ovale Donald Trump ordinò a suoi più stretti collaboratori di chiudere l'intero confine di 2000 km col Messico entro il mezzogiorno del giorno dopo, gettandoli nel panico. Poi fu persuaso a non farlo ma si vendicò iniziando una serie di purghe di coloro che avevano tentato di contenerlo. Lo rivela il New York Times.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie