Hong Kong: un'altra domenica di proteste

Tra sit-in e tentativi per bloccare i collegamenti con aeroporto

(ANSA) - PECHINO, 22 SET - Hong Kong si prepara a un'altra domenica di proteste, parte del 16/esimo weekend consecutivo di manifestazioni anti governative e pro-democrazia e all'indomani degli scontri degli attivisti con la polizia segnati dall'uso di lacrimogeni, spray urticanti, proiettili di gomma e molotov. Una catena umana è attesa a Kowloon, lungo Ma Tau Wai Road, soprattutto su iniziativa di gruppi cristiani, insieme a in sit-in in corso, nell'ambito di quella che è stata presentata come una manifestazione religiosa di adesione alle proteste partite oltre mesi fa con la contestata legge sulle estradizioni in Cina, nonostante le preghiere e gli inni che saranno cantati.
    L'obiettivo, tuttavia, è l'aeroporto internazionale con il tentativo di bloccare i collegamenti verso lo scalo: l'Hong Kong International Airport Authority ha reso noto che i treni saranno operati solo tra l'aerostazione e il terminal nel centro della città, saltando le fermate intermedie. Nel pomeriggio sono attesi sit-in nei centri commerciali di Shatin.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA