Londra: 'nessun ultimatum sulla Brexit'

Johnson rifiuta scadenze a settembre e fa proposte a Bruxelles

(ANSA) - LONDRA, 19 SET - Downing Street respinge "la scadenza artificiale" del 30 settembre, indicata dalla presidenza di turno finlandese dell'Ue, per la presentazione di proposte ufficiali per un nuovo accordo sulla Brexit. Lo ha detto un portavoce, precisando che Johnson non intende accettare ultimatum e continua a guardare al Consiglio Europeo del 17-18 ottobre come il termine ultimo per un'intesa. Intesa di divorzio che per Londra dovrebbe essere senza backstop. Il premier insiste poi che il 31 ottobre il Regno uscirà comunque.
    Il governo britannico ha intanto inviato "una serie di proposte tecniche confidenziali" all'Ue sulle possibili alternative al contestato backstop per raggiungere un accordo sulla Brexit. Lo rende noto Downing Street, confermando quanto annunciato anche da Bruxelles, ma precisando che si tratta di bozze ("non-papers"). In precedenza un portavoce Ue aveva parlato invece di "documenti".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA