Addio a Diamond, tenero ragazzo di Furia

Malato da tempo, aveva 75 anni. Nella vita fu attore-avvocato

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - I cinquantenni di oggi sono cresciuti un po' con lui, quel bambinetto sofferente e sensibile, solitario e scontroso con tutti eppure capace di farsi amare e obbedire da Furia, indomabile cavallino nero. Da molto tempo in lotta con il cancro, è morto a 75 anni Bobby Diamond, avvocato e attore americano che grazie alla serie tv lanciata negli anni '50 dalla Nbc era diventato un po' un'icona del piccolo schermo.
    Anche se a quell'exploit non era seguita poi una vera e propria carriera nella recitazione alla quale preferì quella di avvocato. A dare la notizia della sua morte, a esequie avvenute, è stata la sua grande amica Laurie Jacobson.
    Il ciuffo riccioluto sul volto minuto, l'aria sempre un po' schiva e imbronciata, Diamond in Furia era Joey Clark Newton, un ragazzino orfano adottato dal burbero proprietario di un ranch che aveva perso la moglie e il figlio naturale in un incidente d'auto. Un ruolo decisamente tipico nelle narrazioni dell'epoca nel quale era molto credibile

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA