India, governo a Rahul: 'Sei indiano?'

La denuncia di un deputato a partire da una società inglese

(ANSA) - NEW DELHI, 30 APR - In India, dove sono in corso le elezioni politiche, il Ministero degli Interni ha chiesto a Rahul Gandhi, presidente del Partito del Congresso, principale partito di opposizione, di chiarire entro 15 giorni la sua "effettiva nazionalità".
    L'agenzia di stampa Pti scrive che la paradossale lettera fa riferimento alla segnalazione di Subramanian Swami, parlamentare del partito di governo Bjp, che cita documenti della Backops Limited, una società registrata nel Regno Unito nel 2003 e sciolta nel 2009, in cui Gandhi avrebbe dichiarato ripetutamente di avere nazionalità inglese.
    Le accuse ai componenti della dinastia Gandhi di essere stranieri, estranei alla "vera India", assieme alle insistenze affinché chiariscano la loro appartenenza castale, sono un leit-motiv della politica indiana. Per anni Sonia Gandhi, madre di Rahul e vedova di Rajiv, è stata ostracizzata dagli oppositori per le sue origini italiane.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA