Pedofilia: Vaticano rimuove vescovo Guam

S.Sede, conclusione definitiva, non è possibile l'appello

(ANSA) - CITTÀ DEL VATICANO, 4 APR - Il processo di appello in Vaticano nei confronti del vescovo mons. Anthony Sablan Apuron (Agaa, Guam) ha confermato la condanna di primo grado per abusi contro i minori. Le pene imposte sono le seguenti: la privazione dell'ufficio; il divieto perpetuo di dimorare anche temporaneamente nell'Arcidiocesi di Agaa; il divieto perpetuo di usare le insegne proprie dell'ufficio di Vescovo. "Questa decisione rappresenta la conclusione definitiva del caso. Non è possibile ulteriore appello", sottolinea il Vaticano.
    Papa Francesco ha nominato anche mons. Wilton Gregory arcivescovo di Washington. Prende il posto del card. Wuerl che si era dimesso in seguito allo scandalo della pedofilia, per presunte coperture di prelati autori di abusi.
    Mons. Gregory, già vescovo di Atlanta, è il primo prelato afro-americano - evidenza la stampa americana - a guidare la diocesi di Washington.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA