E' riuscito il trapianto su Alex

Ospedale Bambino Gesù, cellule hanno attecchito.Piccolo sta bene

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - A distanza di un mese dall'intervento al piccolo Alessandro Maria Montresor, Alex, affetto da una malattia genetica rara, il trapianto di cellule staminali emopoietiche da genitore cui è stato sottoposto "è riuscito": il percorso trapiantologico, infatti, "può dirsi concluso positivamente" ed Alex è "in buone condizioni di salute" e lascerà l'Ospedale nelle prossime ore. Le cellule del padre, manipolate e infuse nel bambino, afferma l'Ospedale, a distanza di 1 mese dal trapianto "hanno perfettamente attecchito". Il piccolo paziente affetto da Linfoistiocitosi Emofagocitica (HLH), trasferito a fine novembre al Bambino Gesù di Roma dall'Ospedale Great Ormond Street di Londra, e stato sottoposto il 20 dicembre scorso al trapianto di cellule staminali emopoietiche da genitore. Nell'arco delle 4 settimane successive al trapianto "non si sono registrate complicanze, né sul piano infettivo, né - precisano i medici - sul piano del rigetto, il problema principale per situazioni di questo tipo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA