Salvini, migranti si riportano in Libia

Ministro contro Francia, è tra chi sottrae risorse ad Africa

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - I migranti "si salvano, come ha fatto la guardia costiera libica, e si riportano indietro così la gente smetterà di pagare gli scafisti per un viaggio che non ha futuro, perché finisce o con la morte o con un'esistenza per le strade italiane". Lo ha detto Matteo Salvini a 'Mattino 5' ribadendo che non consentirà ai barconi con i migranti e alle Ong di accedere ai porti italiani. "Più persone partono più persone muoiono. Chi vuole bene all'Africa fa di tutto perché non partano". Salvini è poi tornato sulla polemica con la Francia aperta dalle parole di Di Maio. "Il problema dei migranti ha tante cause, c'è chi in Africa sottrae ricchezza a quei popoli e a quel continente e la Francia è tra questi".
    Francia che ha "interessi opposti a quelli italiani" e "non ha alcun interesse a stabilizzare la situazione" in Libia. Dunque, conclude il ministro, "ha poco da arrabbiarsi perché ha respinto migliaia di migranti, comprese donne e bambini, alla frontiera.
    Lezioni di umanità e generosità da Macron non ne prendo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA