Premio Nobel Murad,giustizia per yazide

Al Forum di Doha, 'Comunità internazionale non ci ha protetto'

(ANSA) - DOHA, 16 DIC - Il Premio Nobel per la Pace del 2018, Nadia Murad, ha chiesto giustizia per le 6.500 vittime della comunità yazida in Iraq, donne che sono state rapite, sottoposte a violenze e vendute all'Isis.
    Rivolgendosi al Forum di Doha, Murad ha puntato il dito contro la comunità internazionale che - ha denunciato - "non ha impedito il genocidio e non ci ha protetto. Abbiamo ricevuto supporto in parole, ma è stato fatto molto poco per le vittime".
    "Se non avremo giustizia questo risuccederà. Forse l'Isis è stato sconfitto in Iraq, ma le violenze e il modo di pensare dell'Isis continuano ad esistere. Bisogna fare di più per combattere questo estremismo" ha rilevato Murad. "Il governo iracheno - ha anche incalzato il Premio Nobel - non ha fatto nulla per la comunità yazida, non ha neanche riconosciuto il genocidio subito. Finora il governo si è occupato di tutto tranne che della comunità yazida. Chiedo al governo iracheno di fare dei passi per dare fiducia agli yazidi e permettere loro di tornare a casa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA