Nomura: mutui subprime, accordo con Usa

Pagherà 480 milioni di dollari per mettere fine a cause legali

(ANSA) - TOKYO, 17 OTT - La banca d'affari giapponese Nomura ha raggiunto un accordo con le autorità finanziarie statunitensi per il pagamento di un importo pari a 480 milioni di dollari, per mettere fine ai procedimenti nei suoi confronti in relazione alla crisi del 2008 dei mutui subprime. Gli organi di vigilanza Usa accusano Nomura di aver ingannato i risparmiatori sulla redditività dei derivati da crediti ipotecari, gli stessi prodotti che diedero origine all'ultima crisi finanziaria di 10 anni fa.
    L'istituto nipponico ha detto che in base all'intesa ci sarà una riduzione di 20 miliardi di yen, l'equivalente dei 178 milioni di dollari, sui risultati finanziari del trimestre luglio-settembre. La divisione statunitense di Nomura, al pari di altre istituzioni coinvolte nella crisi post 2008, non ha ammesso né negato gli addebiti nell'ambito dell'accordo extragiudiziale, ma considera il raggiungimento dell'intesa nel miglior interesse delle parti per evitare un ulteriore prolungamento delle cause legali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA