Manovra: Tajani, giù toni e dialogo Ue

'Non è convincente, Italia deve apportare dei correttivi'

(ANSA) - BRUXELLES, 11 OTT - Il presidente del Parlamento Ue Antonio Tajani condivide l'esortazione di Sergio Mattarella al governo italiano a tenere i toni bassi e a mantenere aperto il dialogo con l'Ue. "Io sostengo questa tesi da tempo, non si ottengono risultati positivi per l'Italia alzando la voce, magari per cercare voti senza poi essere concreti ed operativi quando si viene alla trattativa a Bruxelles". Tajani ha precisato che "devono essere abbassati i toni anche dalla Commissione europea", poiché "non giova a nessuno uno scontro Roma-Bruxelles, e soprattutto non giova agli italiani. Quindi se si vuole trovare un soluzione bisogna confrontarsi e discutere".
    Quanto alla manovra, ha aggiunto "non è convincente, l'Italia deve apportare dei correttivi, non tanto per far contenta la Commissione europea, ma per impedire che vadano in fumo i risparmi degli italiani". E "la Borsa lo sta dimostrando - ha ribadito -, non è Bruxelles, l'opposizione o i giornali che decidono, c'è soltanto una grande confusione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA