Close, grande donna all'ombra di Pryce

In sala dal 4 ottobre dopo Toronto 'The Wife' di Björn Runge

(ANSA) - ROMA, 22 SET - "Dietro ogni grande uomo, c'è sempre una grande donna". Nel caso di 'The Wife - Vivere nell'ombra' di Björn Runge, con protagonisti Glenn Close e Jonathan Pryce, tutto si gioca fino alla fine in questa ambiguità non da poco.
    Il film dal passo teatrale, in sala dal 4 ottobre con Videa, è l'adattamento della sceneggiatrice Jane Anderson dell'omonimo romanzo di Meg Wolitzer (edito in Italia da Garzanti). Dialoghi perfetti, clima strindberghiano, per raccontare le tragedie grandi e piccole di quelle coppie che vivono i tempi lunghi di un matrimonio apparentemente felice e senza traumi.
    Da una parte troviamo Joan Castleman (una Glenn Close da Oscar), donna intelligente, ancora bella e soprattutto moglie devota. Da 40 anni sacrifica talento e ambizioni per sostenere la carriera letteraria del marito Joe (Jonathan Pryce), giustificando poi con pazienza le sue numerose scappatelle. Ma un premio, il Nobel alla letteratura, inaspettatamente attribuito a Joe, rompe gli equilibri e nulla sarà più come prima.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA