Papa: figlio gay va sempre accolto

'Quel figlio ha diritto ad una famiglia non ad essere cacciato'

(ANSA) - AEREO PAPALE, 27 AGO - Se un figlio rivela la sua omosessualità ai genitori, questi devono "pregare, non condannare, dialogare, capire, fare spazio perché si esprimi" perché altrimenti viene meno "la maternità e la paternità". Lo ha detto il Papa nella conferenza stampa sul volo di ritorno da Dublino. "Mai dirò che il silenzio è un rimedio. Tu sei mio figlio, sei mia figlia, come io sono tuo padre, tua madre.
    Parliamo. Quel figlio ha diritto ad una famiglia e non ad essere cacciato via".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie