Migranti: appello a Cei,fermate razzismo

Lettera ai vescovi, 110 firme tra persone impegnate in pastorale

(ANSA) - ROMA, 15 LUG - E' sempre più dilagante una cultura del "rifiuto, paura degli stranieri, razzismo, xenofobia; cultura avallata e diffusa persino da rappresentanti di istituzioni". Così comincia l'appello alla Cei firmato da un gruppo di operatori della Chiesa (110 al momento). "Sono diversi a pensare che è possibile essere cristiani e, al tempo stesso, rifiutare o maltrattare gli immigrati". "Un vostro intervento", "in sintonia con il magistero di Papa Francesco", "potrebbe dissipare i dubbi e a chiarire da che parte il cristiano deve essere, sempre e comunque". A firmare la lettera sono decine di persone, prelati, religiosi e religiose, ma anche laici, impegnate nella pastorale della Chiesa, da parroci a direttori delle Caritas, da docenti delle università pontificie a responsabili scout, da congregazioni religiose a operatori delle diocesi. La lettera è stata inviata al Presidente della Conferenza Episcopale Italiana e a tutti i vescovi singolarmente.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA