Garavaglia, nessun condono tombale

Obiettivo pace fiscale sono grandi evasori, non idraulico

(ANSA) - ROMA, 18 GIU - Nessun condono tombale, "non è la cosa giusta da fare". Così il viceministro dell'Economia, Massimo Garavaglia, intervistato questa mattina a Circo Massimo su Radio Capital, esclude che la pace fiscale annunciata dal governo si riveli un condono assoluto. L'intenzione - afferma - è quella di "andare verso una misura che riporti in vita gente messa fuori mercato da regole assurde e sbagliate". Garavaglia non si è sbilanciato sulle stime di incasso: "dipende da come scrivi le norme, cambiano a seconda anche di piccoli dettagli". Nessun dettaglio nemmeno sui contenuti anche se l'obiettivo, ha detto, sarà quello di colpire i grandi evasori, non i piccoli. "Oggi si continua a colpire l'omessa fatturazione, l'idraulico che non ti dà la ricevuta, ma è solo la minima parte dell'evasione del nostro Paese", ha detto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA