Fischi a San Sabba per sindaco e rabbino

Bandiere palestinesi, comunità ebraica lascia cerimonia

(ANSA) - TRIESTE, 25 APR - Il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, e il rabbino della città, Alexander Meloni, sono stati contestati questa mattina durante la cerimonia per il 25 aprile alla Risiera di San Sabba, unico lager nazista in Italia. Nel momento in cui il primo cittadino ha preso la parola dal pubblico sono partiti fischi e 'Vergogna'. Dalla folla anche qualche accusa di essere 'fascista'. Sventolando fazzoletti rossi verso il cielo i contestatori hanno cominciato a intonare il canto 'Bella Ciao'. La contestazione è proseguita fino a quando il sindaco non ha concluso il suo intervento, che, appunto, non è stato interrotto. Analoghe proteste quando ha preso la parola il rabbino, Alexander Meloni. Quando poi sono comparse bandiere palestinesi, la comunità ebraica ha abbandonato la cerimonia. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA