Berlino, vittima antisemitismo non ebreo

'Era un test'

(ANSA) - BERLINO, 18 APR - "Non sono ebreo, sono un israeliano cresciuto in una famiglia araba", ha dichiarato oggi il ragazzo di 21 anni, Adam, che ieri aveva denunciato alla polizia di essere stato vittima di un'aggressione con la cintura da parte di un coetaneo che lo chiamava "yahoudi", o "ebreo" in arabo. In un'intervista alla Deutsche Welle Adam ha detto che la kippah l'avrebbe indossata come esperimento: un amico lo aveva avvertito che indossarla in Germania era pericoloso e voleva mettere alla prova questa affermazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA