I nuovi Matia Bazar tra passato e futuro

Fabio Perversi fa ripartire avventura storica band con tre donne

(ANSA) - MILANO, 20 GEN - Piero Cassano e Giancarlo Golzi (scomparso improvvisamente nel 2015), tra gli storici fondatori dei Matia Bazar nel 1975 a Genova, già da tempo avevano indicato lui, il più giovane, come il giusto erede per portare avanti il nome e la storia della band. Ora, Fabio Perversi, il tastierista entrato nel gruppo nel 1998, ricevuto il benestare di Cassano e la benedizione della vedova Golzi, è diventato anima e motore dei Matia Bazar, dei nuovi Matia Bazar: ha portato linfa nuova e ha fatto ripartire, tra oneri e onori, un'avventura che dura da 43 anni. Con una formazione inedita, a trazione femminile, che vede l'entrata della giovane cantante Luna Dragonieri, di Paola Zadra al basso, di Fiamma Cardani alla batteria e di Piero Marras alla chitarra. I nuovi Matia Bazar ripartono guardando al futuro, ma senza dimenticare le origini. "Filo conduttore sarà il grande repertorio e l'approccio melodico e armonico che appartiene da sempre ai Matia, vestito però con abiti degli anni Duemila"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA