Libano censura The Post di Spielberg

Il regista inserito nella lista nera boicottaggio Israele

(ANSAmed) - BEIRUT, 16 GEN - Le autorità libanesi hanno deciso di censurare il nuovo di film di Steven Spielberg 'The Post' il cui tema è proprio quello della libertà di stampa. Ne danno notizia i media libanesi e panarabi, affermando che la decisione dell'ufficio della censura di Beirut è stata presa non per i contenuti e i messaggi dell'ultimo lavoro del regista americano, quanto per il suo presunto sostegno alla guerra israeliana contro il movimento sciita libanese Hezbollah nel 2006.
    Il film doveva uscire nelle sale libanesi il 18 gennaio.
    Spielberg è noto in Libano e in altri paesi arabi ostili a Israele per appartenere alla comunità ebraica e per aver firmato la regia del celebre film Schindler's List, dedicato al tema dell'Olocausto. Diversi commentatori libanesi hanno fatto notare nelle ultime ore come, sebbene Spielberg sia inserito nella lista nera delle personalità da sanzionare da parte della Commissione araba per il boicottaggio di Israele, molti suoi film siano stati regolarmente proiettati in Libano e altrove.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA