Mattarella ricorda strage Piazza Fontana

Traguardo atteso da familiari vittime e da tutti italiani

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - "Il percorso della verità va perseguito per giungere a un traguardo atteso dai familiari e da tutti gli italiani". Lo dichiara il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel 48/O anniversario della "atroce strage di piazza Fontana". Il tempo trascorso - osserva Mattarella - non può ridimensionare la profondità delle ferite e la portata dell'attacco rivolto alle istituzioni. L'attentato di piazza Fontana segnò l'inizio di una terribile catena di sangue e di terrore, condizionando la stessa vita democratica e costringendo il Paese a piangere per altre, assai numerose, vite spezzate.
    Da Milano tuttavia partì anche una risposta unitaria, di popolo, delle forze politiche e sociali, che si propagò in ogni parte d'Italia e contribuì a rendere più forte la lotta al terrorismo.
    I valori della Costituzione, frutto della Resistenza e della lotta di Liberazione, si sono radicati ulteriormente nelle nostre comunità e sono prevalse, sconfiggendo la strategia della tensione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA