Papa rifonda Istituto famiglia

Assetto giuridico e nome nuovi per organismo voluto da Wojtyla

(ANSA) - VATICANO, 19 SET - Nuovo nome, ma non si tratta di un maquillage: cambia l'assetto giuridico dell'Istituto di studi sulla famiglia nato per impulso di Giovanni Paolo II. Papa Bergoglio lo ha deciso con un Motu proprio, cioè, spiega mons.
    Pierangelo Sequeri, "ha messo la firma su un atto di rifondazione, ha stornato l'idea che l'Istituto sia tollerato.
    Con un gesto forte ha detto invece che l'Istituto è rilanciato".
    Francesco non ha demolito quella che alcuni descrivono come la roccaforte di posizioni conservatrici sulla famiglia, più vicino alla sensibilità di un Caffarra che di un Bergoglio, ma l'ha rifondata, e le chiede di adeguarsi al proprio disegno pastorale e teologico, secondo quanto espresso dal sinodo sulla famiglia e dalla esortazione "Amoris laetitia".
    Con il Motu proprio il Papa istituisce il "Pontificio istituto teologico Giovanni Paolo II per le scienze del matrimonio e della famiglia", con l'obiettivo di una maggiore attenzione alle sfide teologiche del momento e in linea con sinodo e "Amoris laetitia".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA