Somalia: 110 morti di fame in 48 ore

Nella regione di Bay, devastata da siccità e carestia

(ANSA) - MOGADISCIO, 4 MAR - Ennesimo allarme carestia in Somalia. Il primo ministro somalo Ali Khaire ha denunciato oggi che almeno 110 persone sono morte di fame nelle ultime 48 ore nella sola regione di Bay, nel sud-ovest del Paese devastato dalla carestia che minaccia milioni di persone.
    E' la prima volta che il governo somalo fornisce una cifra da quando, martedì, ha dichiarato lo stato di calamità nazionale. Secondo l'Onu, almeno 5 milioni di persone nel Corno d'Africa hanno bisogno di aiuti alimentari a causa della siccità e della conseguente carestia.
    Il premier Khaire ha parlato durante un incontro con il Comitato nazionale somalo per la lotta alla siccità. La Somalia - insieme a Nigeria, Sud Sudan e Yemen - è uno dei quattro Paesi citati dal segretario generale delle Nazioni Unite il mese scorso quando ha lanciato un appello per ottenere aiuti per 4,4 miliardi di dollari, il minimo neccessario a scongiurare catastrofiche conseguenze alla carestia in atto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA