Corte Appello, No Tav senza consenso

Motivazioni condanne maxi processo scorso novembre

(ANSA) - TORINO, 1 MAR - I valori espressi dai No Tav non sono "avvertiti come tali dalla maggioranza della collettività".
    Lo scrive la Corte d'appello di Torino nelle motivazioni del maxi processo terminato lo scorso novembre con 38 condanne.
    I giudici hanno respinto la richiesta delle difese di applicare agli imputati la speciale attenuante di "avere agito per motivi di particolare valore morale e sociale".
    "Con il rispetto dovuto in ogni sistema democratico alle altrui idee politiche - è scritto - non può ritenersi assurga a integrare i presupposti di questa attenuante la lotta contro un'opera ferroviaria transnazionale". "L'attenuante - aggiungono i magistrati - non può essere scomodata per fatti di questo tipo perché è stata concepita per rimodulare le responsabilità a fronte di azioni commesse per la tutela di valori avvertiti come tali dalla maggioranza della collettività e intorno ai quali ci sia un generale consenso. Consenso che, nella specie, non esiste".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA