"Incontro Tofalo-ex premier Libia"

Arrestata in inchiesta Napoli rivela circostanza, pm valutano

(ANSA) - ROMA, 14 FEB - Annamaria Fontana, arrestata per traffico internazionale di armi, avrebbe fatto da intermediaria per un incontro tra il deputato M5s e componente del Copasir, Angelo Tofalo e l'ex premier libico Khalifa Ghwell, le cui milizie islamiste sono state protagoniste un mese fa di un tentativo di golpe a Tripoli. E' quanto emerge dall'inchiesta della Dda di Napoli.
    E' stata la stessa Fontana, secondo quanto si è appreso, a riferire la circostanza ai magistrati in uno dei due interrogatori ai quali è stata sottoposta. L'indagine della Dda portò all'arresto, alla fine di gennaio, della donna e del marito Mario Di Leva entrambi di San Giorgio a Cremano (Napoli), convertiti alla religione musulmana e accusati di aver trafficato armi con l'Iran ed esponenti dell'Isis in Libia.
    Il parlamentare dell'M5s, che non è indagato, si è presentato nei giorni scorsi ai pm di Napoli per rendere dichiarazioni spontanee. Oggi ha detto di "non sapere nulla del traffico di armi, nè dell'islamizzazione dei due".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA